Compagnia del Sole

La Compagnia del Sole porta la disputa sulla Virtù nel Carcere di Massima Sicurezza di Messina

Comunicato Stampa

Mercoledì 20 gennaio 2016 alle ore 15.00, il Progetto sul Teatro “ Mano con Mano, l’Artista e il Suo Pubblico ” ideato e organizzato dall’Associazione D’aRteventi porterà in scena, insieme con l’Istituto Superiore Minutoli, presso la Casa Circondariale di Gazzi lo spettacolo della Compagnia del Sole “I numeri dell’Anima" tratto dal Menone di Platone, con Flavio Albanese, Loris Leoci e Roberto De Chirico.
La messa in scena dello spettacolo dentro il carcere per “Mano con Mano” è il frutto di una collaborazione ormai consolidata nel tempo tra D’aRteventi, l’Istituto Minutoli e la Casa Circondariale di Gazzi che rende ogni volta possibile la realizzazione di momenti particolari di scambio e confronto culturale.

Il direttore del carcere, Calogero Tessitore con tutto il suo staff, sottolinea Daniela Ursino di D’aRteventi, insieme al Dirigente dell’Istituto Minutoli, Pietro La Tona e il corpo docenti che prestano la loro opera all’interno della Casa Circondariale, rappresentano per “Mano con Mano” la molla e l’incentivo per far sì che tutte le volte in cui, importanti compagnie, come in questo caso, la Compagnia del Sole, vengono invitate a Messina, si riesca ad organizzare la messa in scena di spettacoli nello spazio teatrale del carcere facendo sì che i detenuti possano trovare in un momento di svago motivo di riflessione e di crescita culturale.
E’ sempre una immensa emozione, continua Daniela Ursino, mettere a disposizione il proprio lavoro per obiettivi come questi, ed è veramente importante e significativo trovarsi tutti insieme, coesi, in una grande squadra con il desiderio di dare il massimo.

D’aRteventi metterà in scena “I numeri dell’anima” anche al Teatro Annibale Maria di Francia per le scolaresche. Daniela Ursino spiega ancora, che la scelta del nuovo spettacolo prodotto dalla Compagnia del Sole è stato scelto perché incarna a pieno lo spirito di “Mano con Mano” che vuole promuovere un teatro per Tutti dove l’Artista e il Pubblico si scoprono uniti su uno stesso piano. Troveremo la grande abilità di Flavio Albanese, di Leoci e De Chirico, confrontarsi con un testo importante come questo tratto dal famoso dialogo di Platone “Il Menone” riuscendo a renderlo facile ed accessibile a tutti attraverso il coinvolgimento diretto del pubblico in un gioco a tratti estremamente comico fatto di leggi matematiche e geometrie, in cui si dimostra addirittura l’immortalità dell’Anima.

Guarda il Trailer dello spettacolo